Imprese: Fondo per la Ripresa con sede a Teramo per le aziende delle regioni colpite dal sisma

In Italia c’è una fondamentale necessità di investimenti sull’economia reale e il Movimento 5 Stelle propone, sul modello di altri Paesi europei, l’istituzione di una Banca pubblica per gli investimenti, per favorire l’accesso al credito a settori come le piccole medie imprese, gli agricoltori e le famiglie che negli ultimi anni, a causa delle crisi bancarie, hanno avuto pochissime possibilità di ricevere finanziamenti. La Banca Pubblica per gli investimenti, inoltre, potrebbe essere il vero è proprio motore per favorire un processo serio di digitalizzazione delle Pmi e fornire le risorse necessarie per modernizzare i distretti produttivi e supportare le nostre aziende nell’accesso ai mercati esteri.

All’interno di questo istituto nazionale si dovrebbe costituire un Fondo per la Ripresa, avente come obiettivo proprio la concessione di garanzie e fondi per le piccole e medie imprese operanti nelle aree colpite dal sisma (Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche). Il Fondo potrebbe avere sede proprio a Teramo e diventerebbe l’interlocutore perfetto per questo territorio, per le strutture dei confidi e potrebbe essere il soggetto ideale per intercettare tutta una serie di risorse messe a disposizione a livello comunitario dalla BEI (banca europea per gli investimenti) e dal FEI (Fondo europeo per gli investimenti).

Gli strumenti messi a disposizione dal Fondo per la Ripresa permetterebbero di migliorare i rating bancari delle aziende riducendo proprio il costo del denaro, che in Abruzzo è molto più alto rispetto alle Regioni del centro-nord. Il miglioramento dell’accesso al credito alle imprese permetterebbe di sbloccare le risorse per gli investimenti e la ricerca con importanti ricadute sull’occupazione, consentendo quindi una ripresa importante dell’economia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *