Prati di Tivo: a rischio chiusura l’unica stazione sciistica della provincia di Teramo, la Regione intervenga

Prati di Tivo: a rischio chiusura l’unica stazione sciistica della provincia di Teramo, la Regione intervenga.

“C’è forte apprensione da parte degli operatori e degli imprenditori turistici per i ritardi accumulati nella gestione dell’impianto di risalita dei Prati di Tivo, la programmazione della stagione sciistica per quest’anno è ancora in alto mare e siamo già a metà novembre. La Regione, che ha per legge la competenza sulla promozione turistica, dopo tante promesse, sembra aver dimenticato la montagna teramana e nello specifico la località Prati di Tivo.” – dichiara Fabio Berardini, deputato M5S – “ Ci aspettiamo che il Presidente Vicario Lolli prenda serie e adeguate contromisure, che lo faccia in fretta e con il dovuto rigore. Serve uno stanziamento immediato per la promozione turistica, gli operatori non possono essere lasciati soli in un momento così difficile per tutto il turismo montano abruzzese.”

“La stagione sciistica e del turismo invernale della provincia di Teramo rischia di essere seriamente compromessa, con ricadute negative anche per tutta l’area interna. Capiamo che il nuovo Presidente della provincia si trovi ad affrontare una situazione complicatissima, con una struttura degli impianti in liquidazione e fortemente indebitata” – aggiunge l’On. Antonio Zennaro – “Proprio per questo un aiuto economico della Regione diventa strategico.” – E conclude – “È una situazione che, come Movimento 5 Stelle, segnaliamo da mesi, zero marketing territoriale, risorse insufficienti ed ora siamo quasi a dicembre e l’unica stazione sciistica della provincia di Teramo rimane totalmente abbandonata dalla politica locale”.

Torna la speranza di uno sportello bancomat a Pietracamela

” Finalmente, dopo solo 4 mesi, ci risulta che Pietracamela finalmente potrà tornare ad avere uno sportello Bancomat” – dichiara Antonio Zennaro, portavoce M5S alla Camera dei Deputati – “Un’operazione che ha visto l’interessamento della BCC di Basciano e della holding del Gruppo Bancario Iccrea, che ha deliberato la possibilità dell’installazione di un nuovo sportello”

Zennaro, dopo aver sollecitato con l’invio di una lettera tutti gli istituti di credito della provincia di Teramo per auspicare un celere intervento affinchè i cittadini non perdessero questo importante presidio, lo scorso 4 settembre ha portato la questione in aula con un intervento durante la seduta parlamentare, per segnalare la critica situazione di Pietracamela e dell’area montana circostante rimasta senza servizio di prelievo contanti.

“Sono davvero ottimista, ora si tratta di attivarsi per trovare la giusta location all’interno dell’area comunale, in sinergia con l’amministrazione e il Sindaco” – Continua Zennaro – “Ringrazio il direttore della BCC di Basciano per essersi interessato fin da subito alla questione e anche il gruppo Iccrea per la loro efficienza” – Conclude il portavoce M5S.