Dl terremoto: M5S, ora neutralizzare procedura aiuti Stato

ROMA, 19 LUG – “L’Europa deve rendersi conto che
sostenere le popolazioni terremotate è un dovere e non un modo
per drogare l’economia o fare concorrenza sleale. Con la
conversione in legge del dl terremoto abbiamo rimesso in
carreggiata la ricostruzione nel Centro Italia, ma ora non
devono metterci bastoni tra le ruote. Per questo noi del
Movimento 5 Stelle abbiamo presentato un ordine del giorno,
approvato da tutti i partiti oggi alla Camera, che impegna il
governo a ridiscutere il concetto di ‘aiuto di Stato
illegittimo’ e neutralizzi le procedure di riscossione aperte o
in via di apertura”. Così i deputati M5S abruzzesi Fabio
Berardini e Antonio Zennaro riferiscono dell’approvazione
dell’ordine del giorno approvato oggi in occasione della
conversione in legge del decreto terremoto.

Dl terremoto: M5S, con nostro odg abbattimento carico fiscale

ROMA, 19 LUG – “Con un nostro ordine del
giorno approvato oggi alla Camera abbiamo chiesto al governo di
adottare misure che abbattano il carico fiscale che grava sulle
popolazioni delle aree colpite dal sisma del Centro Italia”. Lo
affermano i deputati M5S abruzzesi Fabio Berardini e Antonio
Zennaro.
“Il decreto convertito in legge oggi rappresenta un ottimo
stimolo per la partenza effettiva della ricostruzione e
introduce importanti facilitazioni per imprese e cittadini. I
prossimi provvedimenti, a cominciare da decreto proroghe e legge
di Stabilità, dovranno anche diminuire in maniera sostanziale il
carico tributario, dei contributi previdenziali ed assistenziali
e dei premi di assicurazione che i contribuenti colpiti dal
sisma dovranno rimborsare a partire da gennaio 2019. Se non si
lasciano respirare cittadini e imprese la vera ricostruzione,
quella delle comunità del Centro Italia, rimarra’ una chimera”,
concludono.