Valle Castellana incontro con il Sindaco per affrontare i problemi delle aree interne

Oggi a Valle Castellana: un ringraziamento al Sindaco ed a tutti gli amministratori per la disponibilità dimostrata.

Abbiamo incontrato una comunità che ha subito le ferite del terremoto ma grazie anche al contributo dei propri amministratori e forte della sua storia, è volonterosa di proiettarsi verso il futuro.

A Valle Castellana abbiamo riscontrato una carenza rilevante di infrastrutture di base come la scarsa manutenzione delle strade provinciali, la mancanza di uno sportello bancomat e pure di una ricezione GSM in gran parte del Comune.

Se vogliamo evitare lo spopolamento delle aree interne e favorire il turismo, serve da SUBITO un forte impegno di tutti gli attori competenti (Es. Provincia, Regione, Ente Parco, Bim).

Lato nostro faremo tutti il possibile per aiutare sul piano legislativo nazionale questi territori.

#ValleCastellana
#Montagnateramana
#Ilventoecambiato

5 Aprile 2018: Comunicato Stampa risolvere problema tasse sospese L’Aquila

(ANSA) – ROMA, 5 APR – “Bisogna avviare immediatamente tutte
le procedure necessarie per risolvere un problema che rischia di
creare gravi danni all’economia e all’occupazione abruzzesi. Per
questo abbiamo presentato un’interpellanza urgente al presidente
del Consiglio Gentiloni”: e’ quanto sostiene il senatore del
MoVimento 5 Stelle Primo Di Nicola a proposito della
restituzione delle tasse sospese dopo il terremoto del 6 aprile
2009 e ora richieste a centinaia di contribuenti dalla
Commissione europea. “Solo una iniziativa politica del governo
puo’ correttamente interloquire con le procedure mese in campo
dalla Commissione europea”, continua il senatore.
Nell’interpellanza, a prima firma dei senatori abruzzesi
Castaldi, Di Girolamo e Di Nicola, si affronta il problema dei
provvedimenti con i quali il governo ha sospeso e differito la
riscossione dei contributi per le imprese. Piu’ volte la
Commissione europea ha chiesto delucidazioni, dato che nel 2015
defini’ tali misure come aiuti di Stato, in quanto sarebbero
“misure selettive”. Decisione mai impugnata dai vari governi.
“Chiediamo che Palazzo Chigi si interessi finalmente della
questione bloccando prioritariamente le procedure di recupero
delle somme. Il governo ha tutti gli strumenti per intervenire
tempestivamente e in maniera efficace”, aggiunge il deputato del
Movimento 5 Stelle Antonio Zennaro. (ANSA).